Domenica 11 Dicembre

“Mi scusavo ogni volta per il rigore di Francia ’98”, Di Biagio ricorda così Cesare Maldini

lapresse

Luigi Di Biagio, attuale allenatore dell’under 21 azzurra, ha ricordato Cesare Maldini, nel giorno del suo funerale, con un aneddoto in merito a Francia 98

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Nella giornata di oggi Milano si ferma per dare l’ultimo saluto ad una bandiera del calcio italiano, un patrimonio della storia rossonera: Cesare Maldini. L’ex calciatore rossonero, si è spento lo scorso 3 aprile e quest’oggi una folla composta da oltre un migliaio di persone, si è riunita presso la Basilica di Sant’Ambrogio per tributare l’ultimo saluto a Cesare. Fra i presenti, il tecnico dell’Under 21 azzurra, Gigi Di Biagio, ha ricordato Cesare Maldini nel giorno dei suoi funerali, con un aneddoto in merito al penalty fallito nella sfida contro la Francia ai Mondiali del 1998 con Maldini ct. Di Biagio colpì la traversa e i padroni di casa centrarono la semifinale eliminando gli azzurri: “Ogni volta che ci vedevamo mi scusavo per non avergli dato l’opportunità di diventare campione del mondo. Lui ha sempre sorriso e con grande onestà mi diceva di non preoccuparmi“, ha raccontato Di Biagio.

Era una grande persona. Mi ha dato molto sul piano calcistico e umano. Non a caso sono qui per salutarlo per l’ultima volta. Oggi bisogna ricordare una persona che ha dato molto al calcio italiano con la sua semplicità. Maldini sarà indimenticabile per tutti, con il suo modo di fare ha tenuto a bada tutti“. “Sono legato a lui da momenti importanti della mia vita. Nei Giochi del Mediterraneo del 1993 quando mi dovevo sposare mi disse: <Non ci sono problemi: giochi, ti sposi e torni>. È stata per me una persona davvero speciale” ha concluso un commosso Di Biagio.