Martedi 6 Dicembre

L’ospitalità a 5 stelle made in Italy sbarca alle Maldive con Baglioni Hotels [FOTO]

Baglioni Hotels ha registrato unn grande successo nel 2015, chiudendo con un fatturato di 55 milioni di euro: ma le sfide non finiscono qui, la catena adesso punta all’estero e volge lo sguardo al paradiso turistico delle Maldive

Baglioni Hotels, catena alberghiera di lusso tutta italiana, dopo i grandi successi registrati in Italia adesso lancia una nuova sfida: conquistare l’estero con il tipico buon gusto e lusso made in italy. E lo farà puntando ad una meta molto ambita da albergatori quanto da turisti ovvero le Maldive.

111126_broadcast15Il 2015  si è chiuso con un fatturato di 55 milioni di euro, con un +18% rispetto all’anno precedente, con un tasso di occupazione del 75% negli hotel italiani di Milano, Venezia, Firenze, Punta Ala e Roma, e del 71% in quello di Londra. La property di Milano (Baglioni Hotel Carlton) ha realizzato le migliori performance: +16% di occupazione solo nel primo quadrimestre 2015 e grazie all’effetto Expo ha concluso l’anno con un +28%.
I risultati raggiunti quest’anno sono decisamente sopra le attese” ha commentato Guido Polito, CEO di Baglioni Hotels.L’andamento positivo conferma la validità del nostro modello di business e la gestione che caratterizza la nostra collection di 5 stelle lusso, collocati nelle città ad alta affluenza turistica. Siamo una proprietà famigliare che non ha mai voluto cedere a compromessi sulla qualità, ma ha sempre lavorato per mantenere alti i propri valori – italianità, esperienza e unicità. Nel corso degli ultimi anni abbiamo preferito adottare una strategia d’investimento sul brand, sulle competenze e sull’internazionalizzazione”.
Il turismo straniero rappresenta il 90% della clientela Baglioni Hotels con una forte prevalenza di americani. Segnali positivi anche nel primo trimestre 2016 che si è concluso pienamente in linea con il budget preventivato, + 3%.

111126_broadcast05Baglioni Hotels è oggi un’azienda che guarda al mondo con l’obiettivo di un fatturato 2017 intorno ai 58 milioni e di raddoppiare la propria presenza all’estero, mantenendo la forte identità di ambasciatori dell’ospitalità Made in Italy.
Il piano di espansione della compagnia prevede già per il primo quadrimestre 2017 l’aperturadel Baglioni Resort Maldives. Un progetto a basso impatto ambientale, composto da 99 villas, suddivise in 7 tipologie. La clientela sarà di provenienza soprattutto italiana, inglese e americana.
Tra i principali servizi offerti: 3 ristoranti (italiano, internazionale e giapponese), piscina con bar, spa, diving center, servizio butler e svariate proposte di escursioni in barca. Si tratta del primo resort italiano 5 stelle lusso delle Maldive, in cui la natura tropicale e ancora vergine dell’isola di Maagau nell’atollo di Dhaalu sarà la componente principale della vacanza, seguita dall’accoglienza e l’ospitalità che contraddistingue i Baglioni Hotels. Secondo le prime stime di business plan, il Baglioni Resort Maldives dovrebbe registrare nel primo anno un fatturato di circa 20 milioni di euro.