Giovedi 8 Dicembre

Leicester sogna, Ranieri si commuove: “vi spiego le mie lacrime…”

LaPresse/Reuters

Ad un passo dal sogno Premier, ma guai a fermarsi sul più bello: Ranieri spiega le sue lacrime e avvisa il Tottenham

Un sogno che si avvicina weekend dopo weekend, la favola Leicester si appresta a trasformarsi in realtà. Cinque giornate alla fine del campionato, sette punti di vantaggio sul Tottenham, prima delle inseguitrici, e traguardo mai stato così vicino. Tanto che, dopo il successo sul Sunderland firmato Vardy nell’ultima giornata di Premier League, sul viso di Claudio Ranieri si sono intravisti i primi segni di emozione: “Non sono state vere lacrime, le ho trattenute, è stato un momento di emozione”, le parole dell’allenatore italiano rilasciate a Extra Time, magazine della Gazzetta dello Sport. Qualificazione alla Champions già centrata (con tanto di complimenti pubblici e benvenuto da parte di Buffon) ma ora il vero obiettivo non può che essere la vittoria della Premier, con Ranieri che prova a tenere altissima la tensione del suo gruppo nel rush finale: “non è ancora fatta, il Tottenham non molla e dobbiamo restare concentrati”. Fermarsi ora sarebbe un clamoroso autogol, ma Ranieri e io suo Leicester non hanno alcuna intenzione di smettere di sognare!