Sabato 3 Dicembre

Leicester, Ranieri frena: “tutti dicono che è fatta ma non per me. Mahrez? E’ la nostra luce”

Paul Harding/Lapresse

Mancano solo tre punti per brindare alla vittoria della Premier, Claudio Ranieri però tiene sulla corda il Leicester, invitandolo a non abbassare la guardia

Tre punti ancora ed è fatta. Claudio Ranieri continua a tenere i piedi per terra ma sa bene che ormai l’impresa è a un passo. Domenica all’Old Trafford, in caso di successo sul Manchester United, il suo Leicester si laurerebbe campione d’Inghilterra con due turni d’anticipo.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il West Browmich lunedì ha bloccato il Tottenham sull’1-1, con gli Spurs ripiombati a -7 dalla vetta quando mancano tre giornate alla fine. “Diciamo che mi sono sentito un pò più leggero – commenta l’allenatore di Testaccio a proposito del pari degli Spurs – ma, come ho sempre detto, noi proviamo sempre a fare il massimo, se poi gli altri fanno meglio, complimenti a loro. Ovviamente siamo lì, siamo molto vicini e dobbiamo continuare a lottare“. Un anno fa il Leicester lottava per non retrocedere e a inizio stagione i bookmakers quotavano la vittoria del titolo 5.000 a uno. “E’ incredibile quello che è successo in questa stagione – riconosce Ranieri – siamo partiti con l’obiettivo di salvarci ma piano piano i ragazzi hanno fatto sempre meglio, cominciando a credere in qualcosa di speciale. Adesso provano a competere con le big, siamo lì e lotteremo fino alla fine“.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Ma ormai manca poco. “Tutti dicono che è fatta ma non per me – frena Ranieri – io credo solo nella matematica, non è importante il nome dell’avversario ma quello che fai in campo. Dobbiamo provare a vincere ogni partita. Non so quando vinceremo il titolo ma è importante riuscirci“. Poi parole al miele per Mahrez, eletto miglior giocatore dell’anno. “Sono molto fiero perchè è un giocatore molto umile, che ti chiede sempre come può migliorare. E’ un genio, la nostra luce ma tutti stanno disputando una grande stagione“. (ITALPRESS).