Domenica 11 Dicembre

Leicester, paura per il possibile crollo mentale: Ranieri si affida allo…psicologo!

LaPresse/PA

Finale di stagione difficile per il Leicester che rischia di crollare psicologicamente. Uno psicologo spiega alle Volpi come affrontare lo stress

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Metabolizzato il pareggio intriso di polemiche con il West Ham, il Leicester ha di fronte un finale di stagione da brividi che rischia di far mancare il lieto fine alla favola scritta da Claudio Ranieri. Con il passo falso contro gli Hammers il Leicester ha perso 2 punti di vantaggio sul Tottenham secondo in classifica, restando a +5, oltre ad aver perso Jaimie Vardy il bomber trascinatore delle Volpi che è stato espulso e rischia di saltare 2 gare per squalifica. Non è tutto: il Leicester dovrà affrontare Swansea, Everton, Manchester United e Chelsea, sfide davvero complicate, mentre il Tottenham se la vedrà con le più abbordabili West Bromwich, ancora Chelsea, Southampton e Newcastle.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

È facile quindi pensare come in queste condizioni e con gli Spurs che viaggiano spediti alle spalle, si insinui nella mente dei giocatori la paura di perdere un sogno lungo una stagione proprio nel rush finale, quando fa più male. Soprattutto se quasi tutto il gruppo Leicester non ha mai sognato in carriera obiettivi più alti di una salvezza tranquilla.

Serve tranquillità e un po’ di sicurezza: serve un esperto. E quindi a dare una mano alle Volpi, entra in gioco Mark McConnochie, consulente psichiatra presso il Leicestershire Partnership NHS Trust.

 Lapresse/PA

Lapresse/PA

L’esperto  ha spiegato in cosa consiste e come curare lo stress sulle pagine del Leicester Mercury: “Lo stress è come un elastico, non lavoriamo al massimo del nostro potenziale senza la giusta dose di stress, ma cosa possiamo fare quando lo stress è eccessivo? Lo stress aumenta quando un compito ci sembra troppo difficile per le nostre possibilità o, in altre parole, quando la sfida sembra troppo grande e aumenta quando la ricompensa è maggiore di quelle cui siamo abituati. Un modo per ridurre lo stress è preoccuparsi del compito da svolgere un passo alla volta. In sostanza, invece di pensare che bisogna vincere tutte le partite, è bene concentrarsi soltanto sul match più ravvicinato“.

La risposta viene da se: pensare partita per partita, step by step. Testa allo Swansea per il Leicester e magari chissà che in caso di vittoria, sia il Tottenham ad aver bisogno dello psicologo…