Sabato 10 Dicembre

Inter, il rilancio di Moratti: “non vendo le mie quote”

LaPresse/Piero Cruciatti

L’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti analizza il momento nerazzurro e parla delle sue volontà future

Massimo Moratti lascia? No, raddoppia. Prima però spazio all’amarezza per la sconfitta con il Torino. “Sì, ci aspettavamo un altro risultato. Ma nella ripresa la partita è andata storta in tutto, anche nella fortuna. Poi ho visto stamattina che il rigore subito era anche fasullo, per cui è girato tutto storto. E’ andata al contrario di quanto ci aspettavamo, dopo il primo tempo e anche durante la settimana”, le parole dell’ex presidente dell’Inter riportate da SportMediaset.it. Moratti parla poi del suo futuro all’Inter: “”Da parte mia c’è l’intenzione di andare avanti rinforzando la società anche in funzione dell’accordo tra gli azionisti. Questa è una cosa importante. Per il futuro vedremo, ma ora non c’è nessun movimento. Thohir giustamente mi racconta quelli che sono i movimenti societari, ma niente che metta in condizione di effettuare cambiamenti importanti. Se l’impegno potrebbe voler dire aumento di capitale? Non so questo, non sono io che decido questo genere di cose. Thohir comunicherà quello che riterrà essere più giusto per la società, poi vedrò se partecipare. Io sono favorevole a tutto quello che possa rafforzare il club. Se all’azionista di maggioranza va bene vuol dire che si sente rafforzato, se ci sono queste opportunità è giusto coglierle. Ma ora sono solo chiacchiere”.