Sabato 10 Dicembre

Il mondo dell’architettura piange Zaha Hadid, progettò il London Aquatics Centre [FOTO e VIDEO]

Roberto Monaldo / LaPresse

Si è spenta ieri, a causa di un attacco cardiaco, Zaha Hadid, archistar di fama mondiale, famosa per il London Aquatics Centre dove si tennero le Olimpiadi di Londra del 2012

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Vorremmo tanto che vista la giornata dedicata agli scherzi, anche questo lo fosse, ma purtroppo le lacrime che scendono lente sul volto triste dell’architettura mondiale parlano da sole. Nella giornata di ieri, a causa di un attacco cardiaco, è morta Zaha Hadid, architetto di fama mondiale. La Hadid nata a Bagdad, in Iraq, aveva studiato a Beirut per poi trasferirsi a Londra, dove ha preso la cittadinanza inglese. Nel 2004 ha ricevuto il Premio Pritzker  (prima donna a ottenerlo) e il Premio Stirling nel 2010 e nel 2011. Nel 2013, lo studio Zaha Hadid Architects con 246 architetti dipendenti, ha raggiunto il 45º posto nell’elenco dei più importanti studi di architettura del mondo secondo BD Insurance Bureau. Quest’ anno aveva ricevuto, prima donna della storia del premio, la medaglia d’oro del Royal Institute of British Architects per il suo lavoro.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Le opere della Hadid, famose e presenti in tutto il mondo, hanno strutture curvilinee, anche grazie all’impiego di nuove tecnologie e materiali come vetro, acciaio, lastre di titanio e plastica. Il suo stile è fluido, trasmette una sensazione di leggerezza, accentuata dal predominio di tonalità tenue di bianco e grigio, ricorda le forme naturali ed è stato definito da alcuni critici con l’aggettivo di “nuovo barocco“. 

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Tra le sue opere più importanti ci sono il London Aquatics Centre dove si tennero le Olimpiadi e Paralimpiadi di Londra del 2012, il Centro culturale Heydar Aliyev a Baku, in Azerbaigian con un auditorium, una biblioteca e un museo; il Museo della Scienza Phaeno, a Wolfsburg, in Germania; la sede dell’Opera di Guangzhou in Cina; la Stazione della funicolare di Innsbruck. La Hadid ha realizzato anche delle opere in Italia: il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma; la Stazione marittima di Salerno e quella di Napoli Afragola (entrambe in costruzione).