Domenica 11 Dicembre

Ginnastica Ritmica: fantastiche le azzurre in Coppa del Mondo a Pesaro

LaPresse/Piero Cruciatti

Standing ovation per le azzurre della ginnastica ritmica in Coppa del Mondo a Pesaro

Entra nel vivo la World Cup di Pesaro, l’evento internazionale di ginnastica ritmica che ha accolto nella cittadina rossiniana ben 46 nazioni da tutto il Mondo. Dopo la gara riservata alle junior, in pedana le individualiste senior impegnate al cerchio e palla.

veronica bertoliniLa campionessa assoluta in carica Veronica Bertolini, allenata da Elena Aliprandi alla San Giorgio ’79 di Desio, ha incantato il pubblico pesarese con i suoi due esercizi, rispettivamente, sulle note di “Je sui Malade” di Serge Lama e “Que Viyera” di Harrison. Il 17,700 (D 8,800 – E 8,900) al cerchio e il 17,750 (D 8,850 – E 8,900) alla palla la fanno balzare in 9ª posizione provvisoria con il complessivo di 35,450 punti.

Yana KudryatsevaDomina la classifica la russa Yana Kudryatseva che, con il suo 38,100 (CE 18,900 – PA 19,200), relega al secondo posto la connazionale Margarita Mamun (37,850, CE 19,150 – PA 18,700) e al terzo l’ucraina Ganna Rizatdinova, a quota 37,350 (CE 18,650 – PA 18,700).

alessia russoL’altra azzurra in gara, Alessia Russo, allenata da Germana Germani nella palestra dell’Armonia d’Abruzzo conclude la prima fase di gara in 30ª posizione con il totale di 33,650 (CE 17,050 – PA 16,600). In serata si è passati alla gara a squadre. Una vera e propria standing ovation per le Farfalle azzurre (Marta Pagnini, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli, Sofia Lodi e Martina Centofanti) che, con il punteggio di 18,200, si assicurano la vetta della classifica parziale dell’All-around e la finale di domenica ai 5 nastri con il nuovo esercizio montato ad arte dalla responsabile della Squadra Nazionale, Emanuela Maccarani.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Gareggiare in casa e’ emozionante perche’ il pubblico italiano è sempre molto caloroso – ha spiegato la Maccarani a fine gara -. Dall’altra, però, si sente di più la responsabilita’ di fare bene. Anche se all’ultima World Cup di Lisbona ci sono stati degli errori, le ragazze hanno dimostrato grinta e determinazione e i risultati si sono visti in pedana. Sono molto contenta della loro prestazione. Ho detto loro grazie per l’impegno profuso“. Sulla stessa lunghezza d’onda la direttrice tecnica, Marina Piazza: “Mi sono emozionata! L’energia che le ragazze hanno sprigionato ha pervaso l’intera Adriatic Arena. Il pubblico era tutto in piedi ad incitare le nostre punte di diamante. La prima giornata di gare non poteva chiudersi in modo migliore“. Oggi Le individualiste saranno impegnate alle clavette e ai nastri mentre le squadre dovranno sfidarsi nell’esercizio con 2 cerchi e 6 clavette. (ITALPRESS).