Giovedi 8 Dicembre

Formula 1, Pino Allievi a Sport Fair: “la Ferrari in Russia giocherà l’asso per stendere le Mercedes”

LaPresse/Photo4

Formula 1, Pino Allievi fa il punto sulla stagione e sulle ambizioni di successo della Ferrari

A margine di un’intervista concessa a SportFair per raccontare il suo ultimo libro, “Vite di Corsa”, il giornalista Pino Allievi ci ha anche risposto sulle domande legate alla stagione di F1 attualmente in corso. La Ferrari può lottare per il titolo Mondiale?

LaPresse/Photo4

LaPresse

Per il titolo magari no, però è decisamente una Ferrari più forte di quella degli ultimi anni, la macchina c’è, mentre negli altri anni i piloti facevano molta fatica a guidarla, quest’anno la Ferrari è una macchina buona, che poi vinca è tutto da vedere, perchè c’è la Mercedes che è buonissima e domina da anni, però la Ferrari è messa in una situazione migliore dal punto di vista tecnico rispetto alle precedenti stagioni, non lo so se potrà vincere il mondiale, mancano 18 gare e quindi può succedere di tutto”.

LaPresse/Photo4

LaPresse

“Però in questo momento – prosegue Allievi – c’è in testa giustamente la Mercedes perchè ha fatto una macchina migliore, ma già dal prossimo Gran Premio la Ferrari avrà delle importanti modifiche e se dovessero funzionare allora magari vedremo una Ferrari d’attacco e magari anche in grado di competere per il titolo”.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

La striscia di vittorie infilata da Nico Rosberg sorprende, ma il noto giornalista è convinto che, alla lunga, la superiorità di Hamilton verrà nuovamente a galla: “Hamilton è solo sfortunato, è uno che va fortissimo, probabilmente è il pilota più veloce che ci sia ancora oggi sul campo, poi magari è poco tattico, però finora ha avuto una sfortuna maledetta, non gliene è andata bene una e nonostante questo è secondo nel campionato. E’ prestissimo per capire come andranno le cose, però Hamilton c’è!

LaPresse/Photo4

LaPresse

Infine su una possibile sorpresa del  Mondiale 2016 Allievi dichiara: “Ricciardo con la Red Bull, non era tra i possibili protagonisti della vigilia, poi abbiamo visto nel Gran Premio di domenica scorsa che ha fatto una garona; poi c’è anche Kvyat, che parla bene italiano perchè ha fatto tutte le scuole a Roma, è un altro che va fortissimo, potrebbero essere loro due le possibili sorprese del campionato“.