Sabato 10 Dicembre

Finale thriller al Franchi: Mandzukic, Morata e le mani di Buffon regalano la vittoria alla Juventus

Alfredo Falcone - LaPresse

Il cuore della Fiorentina e la voglia di scudetto della Juventus regalano un match splendido al Franchi: passa la Juve 1-2 e lo scudetto si avvicina

Big match intriso di adrenalina quello che vede contrapposte Fiorentina – Juventus nel posticipo domenicale della 35esima giornata di Serie A. I viola, spinti dalla grande rivalità verso i bianconeri, vorrebbero recitare con grande piacere la parte di guastafeste nella volata scudetto di Dybala e compagni. La Juventus cerca invece la vittoria per sedersi comoda sul divano domani pomeriggio e sperare in un eventuale passo falso del Napoli che vorrebbe dire scudetto.

Alfredo Falcone - LaPresse

Alfredo Falcone – LaPresse

Pericolosi i viola ad inizio partita, prima con il gol annullato a Bernardeschi (che fa il paio con quello annullato a Khedira qualche minuto prima) al 19′ per fuorigioco e poi con un cross sporcato sempre all’esterno della Fiorentina che Buffon salva di piede mandando in calcio d’angolo. In vantaggio però ci vanno i bianconeri: 39′ minuto, pennellata di Khedira dentro l’area, sponda di Pogba di testa e Mandzukic colpisce a botta sicura. Si va al riposo sullo 0-1: Juventus cinica.

Alfredo Falcone - LaPresse

Alfredo Falcone – LaPresse

Nel secondo tempo la Fiorentina si fa pericolosa con Ilicic che però colpisce male tentando la conclusione e si fa male lasciando il posto a Zarate. Pogba sale quindi in cattedra: duetto fantastico con Mandzukic dopo un controllo al volo e un sombrero, ma sciupa tutto a tu per tu con Tatarusanu. Zarate prova a far male alla Juve ma l’imprecisione e Buffon difendono il risultato. Al 36′ pareggia la Fiorentina: pasticcia Bonucci, pallone a Kalinic che fredda Buffon. La gioia dei Viola dura 1 minuto: sponda di Mandzukic, tiro sporco di Asamoah, palla a Morata, entrato da pochi minuti, e tap-in vincente. Emozioni infinite al Franchi: entra Cuadrado e 30 secondi dopo stende Kalinic in area ed è rigore. Kalinic contro Buffon: tiro e miracolo del portierone bianconero che para anche la ribattuta. Al 47′ ancora Kalinic, sfortunato, traversa su colpo di testa. Non c’è più tempo: la Juventus esce guerriera e vittoriosa anche dal Franchi.