Mercoledi 7 Dicembre

Fifa – Caso Panama Papers, Infantino allontana le ombre: “la mia integrità sarà presto provata”

LaPresse/Reuters

Il presidente della Fifa rispedisce al mittente le accuse circa un suo coinvolgimento nello scandalo Panama Papers

Quando tutto sarà sul tavolo, la mia integrità sarà provata“. Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, torna a difendersi in merito alle accuse che lo riguardano nel caso Panama Papers.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

L’allora responsabile dell’ufficio legale dell’Uefa avrebbe firmato un contratto per vendere i diritti tv per il Sudamerica legati a Champions, Coppa Uefa e Supercoppa Europea a una società argentina chiamata Cross Trading, che a sua volta ha immediatamente venduto gli stessi all’emittente ecuadoregna Teleamazonas per circa tre volte l’importo pagato. “L’intero processo per la vendita dei diritti tv è stato corretto ed è ben documentato – spiega Infantino a ‘Kicker‘ – Il modo in cui è stato presentato è semplicemente infamante. Se, dopo che la trattativa è stata chiusa, chi aveva acquistato i diritti ha condotto delle transazioni illegali, nè la Uefa nè il sottoscritto hanno avuto alcuna influenza“. Infantino, 46enne dirigente italo-svizzero, è stato eletto alla guida della federazione internazionale lo scorso 26 febbraio, succedendo a Joseph Blatter, travolto, così come Michel Platini, dallo scandalo di corruzione che ha azzerato i vertici calcistici. (ITALPRESS).