Lunedi 5 Dicembre

F1, Wehrlein suona la carica: “dopo l’Australia, miglioriamo a vista d’occhio”

LaPresse/Photo4

Grande prestazione della Manor in Cina, dove Pascal Wehrlein è riuscito a fornire una prestazione davvero sorprendente

Nessun punto, tanti progressi e obiettivi davvero niente male. La Manor continua a stupire in questi primi Gran Premi della stagione nei quali, specialmente in quello cinese, è riuscita a occupare posizioni di centro classifica con il debuttante Pascal Wehrlein.

LaPresse

LaPresse

Abile a sfruttare l’entrata in pista della safety-car e a mantenere la calma nei momenti topici della gara, il pilota tedesco si è reso protagonista di una prestazione sopra le righe, che ha soddisfatto l’intera scuderia. “Siamo stati in grado di dimenticare immediatamente la gara inaugurale di Melbournecommenta Wehrlein ai microfoni di Motorsport  – infatti negli ultimi due GP siamo migliorati molto in termini di prestazione. Ci saranno piste in cui andremo meglio, in altre peggio, ma dopo l’Australia siamo riusciti a mostrare le nostre vere prestazioni. Certo, andare a punti sarà molto difficile, ma abbiamo qualche possibilità di andarci. Il mio obiettivo è quello ma in Cina non è stato possibile. E’ anche vero che ben 22 vetture hanno concluso la garra e questo non accade poi così tanto spesso“. Il punto interrogativo più grande riguarda gli pneumatici, Wehrlein infatti aggiunge: “tutti hanno avuto problemi legati alle gomme nelle prime gare, ma noi paghiamo un prezzo ancora troppo alto. Abbiamo fatto tre soste in Cina, anche con la Safety Car, mentre Marcus Ericsson aveva una strategia differente dalla nostra ed è riuscito a chiudere davanti a tutti. All’inizio della corsa mi trovavo davanti a lui. Ma poi ha fatto una sosta in meno ed è riuscito a chiudere la gara davanti“.