Lunedi 5 Dicembre

F1, Raikkonen incrocia le dita: “ho bisogno di un week-end che fili liscio come l’olio”

LaPresse/Photo4

Nel week-end di Sochi, Kimi Raikkonen spera che la sfortuna gli stia lontana dopo gli incidenti degli ultimi Gran Premi

Tutto pronto per il Gp di Sochi dove, in questo week-end, andrà in scena il quarto appuntamento del Mondiale di Formula 1.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Torna con prepotenza la caccia a Nico Rosberg, sempre più lepre di un campionato che finora gli ha sempre sorriso, grazie alle tre vittorie conquistate finora in Australia, in Bahrain e a Shanghai. Oltre a Lewis Hamilton, anche la Ferrari prova a fare la festa al pilota tedesco, portando in Russia alcuni aggiornamenti al motore che mettono la scuderia di Maranello tra le favorite per la vittoria finale. Kimi Raikkonen, dopo l’incidente con Vettel in Cina, prova a guardare avanti, dimenticando quello spiacevole episodio: “normale incidente di gara, io ho pagato il prezzo più alto, può capitare. Il guaio è che in questa prima fase della stagione sono state più le cose negative che mi sono capitate di quelle positive, ma siamo solo all’inizio e continuiamo a lavorare duro. Ora abbiamo soltanto bisogno di un fine settimana che fili liscio come l’olio“.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Stessa e identica cosa si augura pure Vettel: “i risultati non sono ancora quelli che ci aspettavamo. Le attese sono alte, quando finisci una stagione al secondo posto è chiaro che l’anno dopo aspiri ad essere il team di riferimento. Ci siamo avvicinati alla Mercedes ma non siamo ancora al loro livello ma lavoriamo per fare in modo che una nostra vittoria non sia frutto di circostanze fortunate, ma per crearci le condizioni per vincere“.