Martedi 6 Dicembre

F1 – Magnussen deluso e Hulkenberg fiducioso: ecco le sensazioni in vista del Gp di Shanghai

LaPresse/Photo4

Nico Hulkenberg e Kevin Magnussen esprimono le proprie sensazioni in vista del week-end cinese

Terzo appuntamento stagionale del Mondiale di Formula 1. Dopo i successi di Nico Rosberg in Australia e Bahrain, il circus sbarca in Cina per il Gp di Shanghai, dove la Ferrari proverà a mettere in difficoltà le Mercedes di Nico Rosberg e Lewis Hamilton apparse imprendibili in questo avvio di stagione.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Subito problemi per il campione del mondo in carica: Hamilton infatti sarà costretto a partire cinque posizioni indietro in griglia a causa della sostituzione del cambio danneggiato in Bahrain, inconveniente che lo obbligherà ad una gara di rimonta. Giornata di conferenza stampa oggi, insieme a Bottas e Raikkonen anche Magnussen e Hulkenberg rispondono alle domande dei giornalisti, esprimendo le proprie sensazioni in vista di questo week-end cinese. “C’è una bella atmosfera nel team e tutti sono contenti del supporto della Renault, perché questa è una squadra che ha sofferto negli ultimi anni” sottolinea Magnussen. “Abbiamo una buona macchina, anche se non è ancora abbastanza veloce: la nostra debolezza più grande al momento è la qualifica, in gara generalmente siamo più competitivi. Il nostro è un piano a lungo termine ed abbiamo capito subito che questo sarebbe stato un anno di transizione. In questo momento dobbiamo solo essere pazienti, ma sono sicuro che arriveremo ad essere competitivi“.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Hulkenberg, invece, si mostra soddisfatto della sua Force India, puntando ad un obiettivo davvero importante: “credo che lottare per il quarto posto possa essere un obiettivo realistico. Sarà dura e sarà una vera e propria sfidaIl centro classifica è molto competitivo in questa stagione. La Toro Rosso ha migliorato molto nel corso dell’inverno. Haas ha fatto un gran debutto, è un team molto competitivo, e se non tiri fuori il massimo dalla vettura rischi di trovarti almeno un paio di file indietro rispetto a quanto desiderato”.