Sabato 10 Dicembre

F1, Kimi Raikkonen allontana la sfortuna: “se si rompe qualcosa i motivi sono altri”

LaPresse/Photo4

Il pilota della Ferrari teme particolarmente la Mercedes nel week-end di Sakhir, sottolineando inoltre che l’incendio che lo ha bloccato in Australia non è dovuto alla sfiga

Ci siamo, il secondo appuntamento della stagione di Formula 1 può cominciare, il week-end che ci condurrà al Gp del Bahrain è pronto per entrare nel vivo. Nella conferenza della vigilia, traspaiono adrenalina e voglia di scendere in pista nell’animo di tutti i piloti coinvolti nelle tradizionali interviste. L’unico a rimanere impassibile è sempre Kimi Raikkonen a cui è sempre difficile strappare esaltanti dichiarazioni.

raikkonenPer quanto riguarda il format di qualifiche vedremo quanto abbiamo già visto a Melbourne. Sarà lo stesso per tutti, quindi non ho molto da aggiungere. Il circuito del Bahrain non so dire quanto si adatti alle caratteristiche della SF16-H, dipende da molte variabili. L’anno scorso siamo andati abbastanza bene, ma ora abbiamo monoposto differenti, e già oggi abbiamo visto delle condizioni climatiche non usuali per il Bahrain. Inizieremo il lavoro come sempre, e spero di vedere una bella sfida. La Mercedes sarà veloce come sempre, ma aspettiamo anche di vedere cosa faranno gli sfidanti. La mia gara in Australia è finita male ma questo è un nuovo week-end. Sarà importante iniziare il lavoro subito nella giusta direzione, poi vedremo il risultato finale”. L’incendio accusato a Melbourne sulla propria monoposto ha rovinato la gara di Raikkonen che, tuttavia, non crede alla sfortuna: “ovviamente preferirei non avere questi inconvenienti, ma a volte succedono e non è questione di fortuna o sfortuna. Dobbiamo curare meglio certi aspetti cercando di prevenire eventuali problemi.

Lapresse/Reuters

Lapresse/Reuters

In un certo senso posso dire che si tratta di sfortuna perché il problema si manifesta in gara piuttosto che in prova, ma quando qualcosa si rompe non è per questioni di sfortuna. Non abbiamo avuto alcun contrattempo nei test, e quando non hai precedenti è difficile prevedere cosa accadrà. Sono sicuro che le cose questo weekend andranno meglio, ma il problema che mi ha bloccato a Melbourne mi è costato una gara”. La partenza in Australia ha stupito tutti, anche Raikkonen: “speriamo che sia sempre cosi! Ma siamo solo alla vigilia della seconda gara, ed è presto per trarre delle conclusioni. Ci sono alcune aspetti differenti rispetto all’anno scorso, e ci sono delle difficoltà in più per squadre e piloti. In Australia abbiamo fatto un buon lavoro, ma aspettiamo. A Melbourne abbiamo fatto due giri di formazione, e forse qualche frizione si è surriscaldata, quindi dobbiamo essere prudenti”.