Domenica 4 Dicembre

F1 – Il futuro di Monza non è segnato, Sticchi Damiani: “andiamo avanti a piccoli passi”

LaPresse/Fabio Cimaglia

Il Gran Premio di Monza potrebbe rimanere nel calendario di Formula 1, a confermarlo è Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club Italia

La trattativa per il gran premio di Monza continua, è complessa e molto onerosa. L’Aci dovrà sostanzialmente coprire il forte disavanzo tra le entrate e le uscite del gran premio, una grande responsabilità: per questo sono costretto a portare a casa il risultato non migliore, ma quello meno dannoso possibile“.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Lo ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club Italia, Angelo Sticchi Damiani, parlando a margine della presentazione della 100esima edizione della Targa Florio in merito alla trattativa per tenere il gran premio di Monza nel calendario del Mondiale di Formula 1 anche nei prossimi anni. “Vedo la Ferrari in crescita, la situazione con la Mercedes si sta riequilibrando: la speranza è che già in Russia possiamo avere un risultato ancor più interessante” aggiunge il numero uno dell’ACI, commentando il secondo posto ottenuto da Sebastian Vettel nel Gran Premio di Cina di domenica scorsa. “Una serie di sfortune avevano compromesso il risultato in Bahrain – ha osservato il numero uno dell’Aci a margine della presentazione della 100esima edizione della Targa Florio, a Roma -. Anche quanto è avvenuto alla partenza in Cina, con qualche piccolo errore non solo dei ferraristi, ci ha penalizzato. Lo sfogo di Vettel prima della premiazione è comprensibile. Io penso che le Mercedes, se non riescono a partire davanti, stare in testa e avere aria pulita, possano avere qualche problemino. La situazione si sta riequilibrando“. (ITALPRESS).