Venerdi 9 Dicembre

F1, Grosjean respinge le accuse: “la Haas una Ferrari B? Chi lo dice è solo geloso”

LaPresse/Photo4

Dopo i due ottimi piazzamenti arrivati nei primi Gran Premi dell’anno, Romain Grosjean appare soddisfatto e respinge le critiche arrivate sul Team Haas

La stagione del Team Haas procede a gonfie vele, due ottimi piazzamenti a punti nelle prime due gare e tanta voglia di fare bene in questo terzo appuntamento di Shanghai che si preannuncia denso di colpi di scena.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

La scuderia americana sta preparando al meglio questo week-end con l’obiettivo di dare continuità ai risultati ottenuti finora, anche se le critiche arrivate spiazzano un pò i componenti del Team Haas, soprattutto Romain Grosjean. Il pilota francese ha risposto alle accuse ai microfoni di Motorsport.com, sottolineando il suo punto di vista sulla vicenda: “sino a questo momento sono stati adottati due approcci riguardo l’entrata in F.1 del team Haas. C’è il punto di vista di Claire Williams, davvero molto bello e che risulta buono per la F.1. Entra un team americano, che può aumentare l’audience del Circus iridato in uno dei paesi più grandi del mondo, portare idee e apre la strada anche ad altre realtà. Poi ci sono persone che sono solo gelose perché non hanno raggiunto quello che invece noi abbiamo fatto nelle prime due gare della stagione. Dicono che abbiamo una sorta di Ferrari “B” e che questa non è la strada da perseguire. Da, andiamo… Stiamo parlando di F.1…“.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Sulla sinergia con la Ferrari, Grosjean ci tiene a sottolineare alcuni passaggi: “per quanto riguarda la meccanica, possiamo contare sulle sospensioni e il cambio della Ferrari, ma gli uomini di Maranello hanno la stessa incidenza e la medesima presenza che avevano quelli Mercedes in Lotus lo scorso anno. Non di più. Tutti amano dire che la VF-16 è una Ferrari B, ma non lo è. Ha una filosofia completamente differente se si guardano le ali e le pance, ma anche il muso della nostra monoposto. Certo, abbiamo parti meccaniche provenienti da Maranello che ci hanno aiutato molto, ma il resto della vettura è tutto nostro“.