Sabato 10 Dicembre

F1, Bernie Ecclestone: “i piloti non hanno diritto”

LaPresse

Bernie Ecclestone troppo vago e duro? Bisognerà aspettare domani per vedere se la situazione cambierà

La stagione 2016 di F1 è finalmente entrata nel vivo. I piloti sono saliti a bordo delle loro monoposto due settimane fa in Australia dove ha trionfato Nico Rosberg seguito dal compagno di squadra Lewis Hamilton e dal ferrarista Sebastian Vettel. Dopo la pausa pasquale i piloti sono tornati in pista oggi, in Bahrain, per la prima sessione di prove libere del secondo Gran Premio dell’anno.

ecclestoneLa stagione 2016 è iniziata però con degli evidenti problemi. La FIA ha deciso di cambiare il format delle qualifiche, per renderle più appassionanti e avvincenti e per regalare maggiore spettacolo ai fan. In Australia però la realtà non ha rispettato le aspettative e tutti, fan, piloti e team, sono rimasti delusi dalle nuove qualifiche. La Federazione però ha deciso di mantenere il nuovo format anche in Bahrain e i piloti hanno scritto una lettera per chiedere di essere presi più in considerazione per le decisioni importanti come quella delle qualifiche. Intervistato dai microfoni di Sky Sport, il patron del Circus ha detto la sua, affermando che bisogna aspettare domani per vedere se cambierà qualcosa.

hamilton vettelAspettiamo e vedremo, ci proviamo domani e vediamo cosa succede. Non è mai stata una mia idea è stata un’idea della FIA. I piloti non hanno diritto a farlo, hanno un parere e va benissimo“, ha affermato Ecclestone. Il numero uno della F1 ha poi commentato la vicinanza tra Ferrari e Mercedes, definendola “una buona cosa“. Infine una piccola parentesi sul GP di Monza: “per Monza bisognerà aspettare. E’ strano immaginare un F1 senza Gp d’Italia, non potevo immaginare nemmeno una F1 senza Gp di Francia eppure ce l’abbiamo fatta“, ha concluso Ecclestone.