Esonero Mihajlovic, le rivelazioni di Condò: “ecco quando Sinisa ha perso il Milan…”

LaPresse/Spada

Dopo l’improvvisa decisione arrivata nella nottata scorsa, gli addetti ai lavori si interrogano sul perché della decisione di esonerare Mihajlovic

Una decisione inaspettata almeno nella tempistica. Nella tarda serata/notte scorsa il ribaltone della panchina rossonera: Silvio Berlusconi esonera Sinisa Mihajlovic e affida la squadra a Cristian Brocchi, allenatore della Primavera rossonera. Cambio immediato dunque, all’allenatore serbo nemmeno la possibilità di chiudere la stagione e giocarsi la finale di TIM Cup il 21 maggio all’Olimpico contro la Juventus. Un rapporto, quella tra Berlusconi e Mihajlovic, che si è deteriorato con il passare del tempo e che secondo Paolo Condò, prestigiosa firma della Gazzetta dello Sport e opinionista Sky Sport, ha un momento di interruzione bel preciso: “Mihajlovic perse il Milan il giorno in cui disse di aver dato a Berlusconi il permesso di parlare di calcio. Il boss non ha sense of humour”, il commento rilasciato da Condò attraverso il proprio profilo Twitter.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery