Giovedi 8 Dicembre

Di Francesco, che stoccata al Milan: “non vado dove c’è confusione”

LaPresse/Daniele Badolato

L’allenatore del Sassuolo Eusebio Di Francesco risponde in maniera indiretta alle parole di ieri di Silvio Berlusconi che non lo vedevano come il nome giusto per la panchina del Milan

“Le chiacchiere stanno a zero, penso solo al Sassuolo. Cerco di andare dove non c’e’ confusione ed il Sassuolo, sotto questo punto di vista, e’ tra le prime societa’ in Italia”. Cosi’ Eusebio Di Francesco sulle voci che lo vorrebbero, dalla prossima stagione, sulla panchina di una big, e rispondendo a distanza al presidente del Milan Silvio Berlusconi, che aveva chiuso ad uno suo arrivo in rossonero. Domani, pero’, c’e’ il derby con il Carpi da affrontare con la massima attenzione: “E’ una partita speciale per i nostri tifosi e dalla doppia importanza: per la classifica, visto che loro sono rientrati alla grande in zona salvezza, e perche’ vogliamo agguantare il Milan, un obiettivo non facile ma che proveremo a raggiungere”. Non sara’ insomma solo il Carpi a dare tutto in campo: “Ho un grande appetito ed anche i ragazzi debbono averlo. Abbiamo ancora fame e la metteremo in campo nonostante le assenze, che non saranno un alibi ma anzi ci renderanno piu’ forti”. Il lavoro di Castori e’ da applaudire: “Merita i complimenti per cio’ che sta facendo, ma daremo loro filo da torcere: i suoi giocatori vengono dal basso, e si vede, e devono essere da esempio a chi sta piu’ in alto. Per prevalere, dovremo avere il loro stesso atteggiamento“. (ITALPRESS)