Lunedi 5 Dicembre

Clamoroso retroscena Blatter: “io, agente segreto in Burundi. Ecco tutta la verità…”

LaPresse/Reuters

Agente segreto Blatter in missione in Burundi? Potrebbe essere il titolo di un film, ma si tratta del racconto reso noto dall’ex Presidente della Fifa

Blatter-Burundi, missione segreta – Un intreccio politico degno del miglior film di spionaggio con Joseph Blatter nei panni di agente segreto. L’ex presidente della Fifa si racconta nella sua autobiografia “Blatter: Missione e passione per il calcio” e in uno stralcio diffuso dal quotidiano svizzero “Blick” emerge un lato nascosto dell’anziano dirigente. All’epoca ancora al comando della Fifa, Blatter racconta di essere stato contattato dal governo svizzero nel maggio 2015, poco prima che scoppiasse lo scandalo che ha poi di fatto messo fine alla sua era, perche’ aiutasse gli americani a rovesciare il regime di Pierre Nkurunziza in Burundi.

Blatter-Burundi, i dettagli della missione – L’idea era quella di offrirgli un incarico nel mondo del calcio e convincerlo cosi’ a non candidarsi per un terzo mandato ma la missione di Blatter non e’ andata a buon fine: davanti alla proposta dell’allora capo della Fifa di diventare ambasciatore del calcio in Africa, Nkurunziza ha declinato rispondendo di essere stato “scelto da Dio per guidare il Burundi”. E a luglio e’ stato eletto, portando avanti la sua dittatura. Dal governo svizzero si limitano pero’ solo a confermare i contatti fra il ministero degli Esteri e Blatter, senza entrare nei dettagli. (ITALPRESS).