Ciclismo, Nibali ottimista dopo il 21° posto al Giro del Trentino: “sono sereno”

LaPresse/Belen Sivori

Vincenzo Nibali sereno nonostante il suo 21esimo posto al Giro del Trentino terminato ieri e vinto da Mikel Landa

E’ terminata ieri l’edizione 2016 del Giro del Trentino. A trionfare è stato Mikel Landa, dietro invece Vincenzo Nibali sul quale c’erano tante aspettative. Lo Squalo dello Stretto, nonostante il suo 21esimo posto si dice soddisfatto, della sua squadra: “sono molto soddisfatto di come si è mossa la squadra e di come stanno i miei compagni. Sì, per il Giro credo che l’Astana sia la squadra più forte in assoluto“, ha dichiarato il siciliano a “La Gazzetta dello Sport“.

Lapresse / MAXPPP

Lapresse / MAXPPP

Nibali si mostra però positivo e ottimista: “è chiaro che non potevo avere il ritmo degli altri, non solo di Landa, che rispetto a me nell’ultimo mese ha potuto fare la gamba in una corsa esigente come i Paesi Baschi. Ma io mi fido dei programmi di Slongo (il suo allenatore, ndr), quindi so che i lavori quanto prima verranno fuori. Certo, per uno come me non è facile accettare di non essere lì davanti a giocarsela. Però, visto l’obiettivo, ci sta. L’ultima settimana del Giro sarà molto dura, è lì che bisogna essere al top. Io sono sereno“. Domani il ciclista del team Astana tornerà in bici per la Liegi-Bastogne-Liegi: “vediamo, io adesso devo solo sbloccarmi. Sono ancora un po’ imbastito e non faccio proclami. Ma la Liegi può essere sua volta un ottimo banco di prova per il Giro. E’ una corsa esigente, di fondo. Mi darà altre risposte“, ha concluso.

FotoGallery