Sabato 10 Dicembre

Cessione Milan, ‘Il Sole 24 Ore’ conferma: “compromesso raggiunto, i dettagli dell’offerta”

LaPresse/Spada

Cessione Milan, arrivano nuove conferme dal mondo finanziario: da ‘Il Sole 24 Ore’ giungono i dettagli dell’offerta del consorzio cinese

Jonathan Moscrop

Jonathan Moscrop

Cessione Milan, nuove conferme – Una svolta indicata ieri dal Corriere dello Sport e che adesso trova nuove conferme da ambienti finanziari. Se il quotidiano romano ha dato nella mattinata di ieri l’esclusiva dell’ok di Silvio Berlusconi alla cessione del Milan alla cordata cinese, pochi minuti fa attraverso il suo blog personale Marco Bellinazzo, giornalista de ‘Il Sole 24 ore, e massimo esperto di calcio e finanza ha fatto il punto della situazione sulla cessione del Milan. Ecco quanto si legge:

Andrea Raso

Andrea Raso

Cessione Milan, il punto della situazione“Sulla cessione del Milan è stato raggiunto un compromesso tra l’offerta del consorzio cinese guidato dall’advisor italoamericano Sal Galatioto e le richieste della Fininvest. Si tratta di un passo in avanti importante per quanto non si sia ancora giunti alle firme. Silvio Berlusconi, infatti, dovrà decidere se accettare o meno l’intesa. Qualora il presidente rossonero decidesse di sì si aprirebbe la fase della trattativa in esclusiva con la due diligence finale e con l’obiettivo di chiudere entro l’estate. I tecnici di Fininvest e i consulenti dei potenziali compratori stanno definendo gli ultimi ritocchi al dossier, come quello relativo alla piena visibilità del consorzio asiatico e al deposito delle garanzie finanziarie”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Cessione Milan, i dettagli dell’offerta economica –Passaggi decisivi perchè le linee guida della cessione prevedono due fasi. Inizialmente riportata Marco Bellinazzo sul suo blog”i cinesi comprerebbero il pacchetto di maggioranza del club (intorno al 70%) per 500 milioni più l’accollo dei debiti (oltre 200 milioni). In una seconda fase si impegnerebbero a investire circa 300 milioni per rilevare le restanti quote (nel giro di due o tre anni). L’uscita di scena della Famiglia Berlusconi sarebbe graduale e la spesa complessiva per il club sarebbe intorno al miliardo di euro. Valutazione totale non distante, quindi, da quella del consorzio che faceva capo a mister Bee. Su queste basi Silvio Berlusconi dovrà dare il suo assenso ai successivi step, riservandosi la possibilità di ritirarlo qualora dovessero emergere elementi che non lo convincano sulle reali possibilità della cordata di assicurare al Milan un futuro adeguato.