Venerdi 9 Dicembre

Cessione Milan, i tre giorni di Berlusconi: i cinesi in pressing, gli aggiornamenti

LaPresse - Spada

Cessione Milan, i cinesi insistono: dopo aver presentato l’offerta, chiedono a Berlusconi l’ok a proseguire la trattativa entro il prossimo lunedì

Fabio Cimaglia / LaPresse

Fabio Cimaglia / LaPresse

Cessione Milan, si stringe – Pressing sempre più insistente, il futuro del Milan si sta decidendo proprio in queste ore e le riflessioni sembrano avere ‘scadenza’ ben precisa. Come riporta in esclusiva ‘la Repubblica’ in edicola stamane, la cordata cinese capitanata da Robin Li, sesto uomo più ricco al mondo con un capitale personale stimato in 14,1 miliardi di dollari, e affiancato dalla Galatioto Sports Group in questo tentativo di scalata al vertice rossonero avrebbe già messo sul piatto la propria offerta e chiesto al Presidente Silvio Berlusconi l’ok a procedere in tempi brevi, brevissimi anzi.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Cessione Milan, i tre giorni di Berlusconi – 700 milioni di euro per il 70% del Milan, con il restante 30% delle quote da incorporare entro un anno, ma la vera novità di giornata è la tempistica: Berlusconi dovrebbe fornire una risposta a proseguire o meno la trattativa (e dunque iniziare a mettere nero su bianco ogni tipo di ragionamento) entro e non oltre il prossimo lunedì. Il 28 aprile, giorno del Cda del Milan, era già stato individuato come una data importante e decisiva, ma la cordata cinese insiste, alza il pressing e prova a stringere i tempi. Berlusconi riflette, il futuro del Milan è ad un bivio.