Domenica 11 Dicembre

C’è Fiorentina-Juve, amarcord Giuseppe Rossi: “la tripletta? Non riuscivo a respirare dall’emozione”

Italpress

La 35esima giornata di serie A regala la sfida tra Fiorentina e Juve, Giuseppe Rossi non trattiene l’emozione

C’è Fiorentina-Juventus e si pensa subito a Giuseppe Rossi. Pepito fu il grande protagonista del 4-2 con cui, il 20 ottobre del 2013, i viola piegarono i bianconeri allora allenati da Antonio Conte.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Un successo in rimonta (Juve sullo 0-2 con Pogba e Tevez) con tripletta di Rossi che ancora si emozione a ricordare quella partita: “non riuscivo a respirare per la gioia e l’emozione“, dice in un ‘intervista ai microfoni di Sky Sport in cui l’italo-americano parla del suo stato di salute. “Sto bene, non ho mai saltato un allenamento e questa è una cosa molto positiva, sono molto contento del mio stato fisico, adesso manca solo la salvezza del Levante“, ha spiegato Pepito che dopo i gravi infortuni alle ginocchia è andato in prestito in Spagna per ritrovare quella continuità di cui ha bisogno. “Continuo a seguire sempre la Fiorentina, hanno avuto un piccolo calo, ma ci sta perchè è un campionato lungo e duro. Il mio futuro? Io sono sempre del club gigliato, sono in prestito qui al Levante, ma a fine anno tornerò alla viola“. Prima di tornare a Firenze, la sua speranza è quella di fare tappa in Francia.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Gli Europei? Cavolo se ci penso, per me è un sogno l’idea di tornare in Nazionale, ho indossato 30 volte quella maglia e ogni volta che succede ti regala un’emozione unica – spiega Rossi -. Ho una gran voglia di vivere di nuovo queste emozioni, indossare l’azzurro ti dà tanta responsabilità e tanta pressione perchè rappresenti una nazione intera. So che è difficile andare agli Europei, ma per me la speranza è l’ultima a morire“. (ITALPRESS).