Domenica 11 Dicembre

Caso Totti-Spalletti, dal ‘finale diamantato’ al triste (e già scritto) epilogo alla Roma

LaPresse/Alfredo Falcone

Totti-Spalletti, polemica infinita: dopo la doppietta in tre minuti contro il Torino, l’allenatore della Roma ribadisce la sua netta posizione

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Totti Spalletti, nuova polemica – Il finale è già scritto e nulla lo renderà meno amaro. Di certo per uno strano gioco di quelli che solo il calcio riesce a regalare, Francesco Totti sta avendo le sue rivincite su una società che lo ha abbandonato e un allenatore che, dichiarazioni di facciata a parte, non lo ama più. Totti entra dalla panchina e fa gol. Poi, pochi secondi dopo ne fa un altro. Doppietta in tre minuti, tre punti alla Roma. “E’ stato un finale bellissimo, diamantato. È stata una partita difficile, forse Totti è entrato un po’ tardi”. Il commento di Luciano Spalletti ai microfoni di Sky Sport subito dopo la sfida con il Torino.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Il pensiero di Luciano Spalletti – L’allenatore giallorosso però continua a non smuoversi dalla sua posizione: “Io sono felice se Totti fa quello che lo rende felice, se lui vuole continuare a fare il calciatore io sono il primo ad essere felice. Se sono l’allenatore continuerò a fare il tecnico, c’è tutto questo amore verso questo giocatore che ci mette contro per forza. Se lo vedo che ci può stare ce lo metto, ma se non ne ho bisogno no. Quando c’è stato un momento in cui la squadra è calata l’ho sempre usato. Cerco di avere coerenza, la mia gestione di Totti è quella tecnica e basta”.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Discorso tecnico –Se poi mi si dice che lui vuole giocare le partite allora il discorso è diverso, ne possiamo parlare ma questo mi mette contro la sua posizione. C’è un aspetto di corsa in generale che la squadra deve sempre avere, il Torino è in eccezionale condizione e ci ha messo in difficoltà in corsa. Non avrei fatto il bene di Totti a metterlo in questo tipo di intensità in campo, non sono contro Francesco ma faccio in profondità le mie analisi“.