Domenica 11 Dicembre

Caso Meldoinium: la Wada annuncia amnistia! Tutti “salvi”?

La WADA va incontro a tutti gli atleti risultati positivi al meldonium: l’agenzia antidoping mondiale ha preso la sua decisione

Dopo il caso Sharapova non si è fatto altro che parlare del meldonium, un medicinale assunto da tantissimi atleti, entrata a far parte della lista delle sostanze vietate dall’Agenzia Antidoping. Tantissimi quindi gli sportivi, soprattutto russi, finiti nei guai. Adesso però sembrano arrivare barlumi di speranza per tutti questi atleti che rischiano grosso: la WADA ha annunciato una specie di amnistia per il meldonium. Tutti coloro che nei test effettuati entro il 1° marzo 2016 sono risultati e/o risulteranno positivi al meldonium, potranno essere “graziati” se la sostanza presente nell’organismo non supera il microgrammo. “Il ministero dello Sport russo sostiene e accoglie con favore la decisione presa dalla WADA, perché ha mostrato volontà di comprendere la situazione“, ha dichiarato il ministro dello sport russo Vitaly Mutko. “Sono pronti a studiare quanto tempo servirà perchè il meldonium venga eliminato dal corpo di un atleta. La WADA ha dimostrato imparzialità ed obiettività nella lotta contro il doping“, ha concluso.