Domenica 11 Dicembre

Candreva e Onazi stendono l’Empoli, la Lazio sogna l’Europa

Marco Rosi/LaPresse

All’Olimpico di Roma, la Lazio stende l’Empoli grazie alle reti di Candreva e Onazi e continua a sperare in un piazzamento per l’Europa

Marco Rosi/LaPresse

Marco Rosi/LaPresse

Seconda vittoria consecutiva per la Lazio di Simone Inzaghi e Sassuolo agganciato al settimo posto. I biancocelesti conquistano i tre punti battendo all’Olimpico uno spento Empoli per 2-0 e tengono in vita le speranze di centrare l‘Europa League. Le reti, tutte nel primo tempo, portano la firma di Candreva (su rigore) e di Onazi. La Lazio, al contrario dell’Empoli, ha un approccio deciso al match e dopo 3′ si rende pericolosa con Keita. Paredes mette qualche brivido a Marchetti direttamente da corner ma i biancocelesti, al 6′, sono già in vantaggio: Cosic stoppa con un braccio la conclusione ravvicinata di Parolo, per Cervellara è rigore e Candreva è implacabile dagli undici metri. Scintille tra Keita e Paredes, qualche ammonizione di troppo e toscani minacciosi al 30′ con una punizione proprio del centrocampista ex romanista, sventata coi pugni da Marchetti.

Marco Rosi/LaPresse

Marco Rosi/LaPresse

Al 44′ c’è il raddoppio laziale: Onazi triangola con Klose per poi insaccare di precisione il 2-0 con cui il match va all’intervallo. Si riprende con lo stesso canovaccio dei primi 45 minuti e i padroni di casa provano ad arrotondare al 6′, con una sberla dalla distanza di Candreva deviata da Pelagotti, e al 7′, con un destro di Keita fuori bersaglio. È un monologo biancoceleste e l’estremo ospite è chiamato agli straordinari al 13′, quando dice no ancora a Klose, e soprattutto al 14′, allorchè compie un piccolo miracolo sul destro a botta sicura di Keita. Nel finale di gara si fa vedere anche Saponara ma la difesa di casa non corre alcun pericolo: la Lazio archivia la pratica e pensa già alla prossima sfida allo Juventus Stadium. (ITALPRESS)