Sabato 3 Dicembre

Boxe, confermata la squalifica di 4 anni per doping all’ex campione dei pesi medi Massimiliano Buccheri

La seconda sezione del Tribunale Nazionale Antidoping ha respinto il ricorso del pugile Massimiliano Buccheri, confermando la squalifica per 4 anni

Il mondo della boxe italiana è stato scosso dal caso Buccheri: l’ex campione dei medi è risultato positivo alla “gonadotropina corionica” ed è stato condannato a 4 anni di squalifica. Buccheri attraverso i suoi legali aveva fatto ricorso. Quest’oggi il Coni ha reso noto che “la seconda sezione del Tribunale Nazionale Antidoping ha respinto il ricorso proposto da Massimiliano Buccheri contro la decisione adottata dalla Prima Sezione del TNA, e ha confermato 4 anni di squalifica per Buccheri, a decorrere dal 22 maggio 2015 e con scadenza il 21 maggio 2019, con l’invalidazione dei risultati eventualmente conseguiti a decorrere dal 2 maggio 2015 e la sanzione economica accessoria pari a 300 euro. Ha condannato infine Buccheri al pagamento delle spese del procedimento di appello quantificate in 300 euro e disposto che il provvedimento venga comunicato all’UPA, all’EBU, alla WADA, per conoscenza alla FPI e alla Prima Sezione del TNA“.