Sabato 3 Dicembre

Barça, Luis Enrique spavaldo: “vinceremo noi la Liga. Non vi piace il mio stile? Me ne frego”

LaPresse/EFE

L’allenatore del Barcellona, Luis Enrique, non sembra preoccupato della piega che ha preso la stagione dei blaugrana

Se non fossi convinto di vincere la Liga, non sarei qui“. Luis Enrique sposa in toto la posizione di Piquè e ribadisce piena fiducia nei suoi nonostante le tre sconfitte di fila in campionato che hanno permesso all’Atletico Madrid di agganciare il Barcellona in testa, col Real che si è riportato a una sola lunghezza.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il calcio regala sorprese, se vincesse sempre chi ha i giocatori migliori sarebbe più noioso che ballare con la propria sorella – ostenta sicurezza il tecnico asturiano – chi vincerà la Liga sarà stata la squadra migliore in 38 giornate, non in cinque. Se riusciremo a ribaltare questa situazione, non immagino nemmeno che festa andremo a fare. Altrimenti ci complimenteremo con i campioni“. Luis Enrique riconosce però che il momento è difficile: “bisogna trovare delle soluzioni, lo capisco, ma non c’è una sola causa. Dobbiamo migliorare la nostra versione individuale e di gruppo. Tutti abbiamo vissuto questo tipo di situazioni ma mi concentrerei su quello che stiamo facendo finora, su quello che abbiamo fatto nell’ultima partita. Bisogna superare queste circostanze con la stessa idea di calcio, che è quello di cui abbiamo bisogno. Mi piacerebbe fare domani una partita simile a quella col Valencia dove ho visto una squadra sotto di due gol ingiustamente ma capace di reagire”. Luis Enrique dribbla poi l’argomento Neymar-Coppa America: “pensi a giocare domani, per il resto ci sarà abbastanza tempo, avremo una lunga estate”. Nessun rammarico, infine, per la risposta un pò offensiva data a un giornalista dopo la gara col Valencia: “non ho niente di cui scusarmi, se non vi piace il mio stile me ne frego“. (ITALPRESS).