Mercoledi 7 Dicembre

“Zitti e a casa, quali complimenti”, Spalletti bacchetta la Roma: “avevamo l’ansia…”

LaPresse/Reuters

Niente complimenti né pacche sulle spalle, Luciano Spalletti bacchetta la sua Roma: “0-2, 2-0, stiamo zitti e torniamo a casa”

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Sconfitta a testa alta? Non provate a dirlo a Spalletti. “Abbiamo avuto il triplo di occasioni di loro, se avessimo fatto un gol prima sarebbe cambiato tutto,  si sarebbe ribaltata la partita. Ma siamo realisti: due a zero all’andata, due a zero al ritorno. Zitti e a casa. Si è fatto male e punto, nessun complimento, niente da aggiungere. Questa è la realtà. A livello di testa siamo ancora deboli. Si vede che in alcuni momenti non siamo così cattivi nel trasferirci la fiducia. Ci mancano dei collegamenti, delle connessioni. Nella testa sono stati più forti loro: il Real sa benissimo il valore della partita ma mica è andato in ansia”, secco e diretto, parla così Luciano Spalletti in conferenza stampa come riportato da GianlucaDiMarzio.com. L’allenatore giallorosso commenta così il match del Bernabeu: “Loro mica avevano ansia, noi ce l’abbiamo avuta! Si vede, si tocca. Noi abbiamo avuto l’ansia di ribaltare la partita. Si dice ‘noi siamo da Roma‘ ma bisogna comportarsi da Roma, bisogna farlo vedere negli atteggiamenti. I discorsi contano poco”.