Mercoledi 7 Dicembre

Vincenzo Nibali beato tra le ‘Rosse’, il ciclista azzurro in visita a Maranello: “che emozione”

Vincenzo Nibali ha visitato Maranello ammirando tutte le Ferrari presenti e facendo un giro sulla F12tdf

Per un campione delle due ruote, è sempre un’emozione salire a bordo di una Ferrari. Se Valentino Rossi si era divertito qualche anno fa a sfrecciare con la monoposto di Formula 1, ieri Vincenzo Nibali ha dato gas alla F12tdf, rimanendone letteralmente estasiato.

nibali1 Il ciclista azzurro è stato in visita a Maranello per visitare le linee di assemblaggio delle vetture a 8 e 12 cilindri, scambiando qualche parola con coloro che quei bolidi li vedono nascere. “Ho sentito molto affetto intorno a me e questo mi ha fatto molto piacere – si legge sul sito ufficiale della Rossa – Era la mia prima volta a Maranello e quello che mi ha colpito di più è stata la perfetta amalgama tra la tecnologia e la perfezione di questa azienda e il cuore e la passione di chi ci lavora. Il prodotto di questo mix perfetto sono vetture uniche, che fanno della Ferrari un mito nel mondo“.

Nibali3Dopo il tour di Maranello, ecco la possibilità di provare la F12tdf: “questa serie speciale è incredibile, la sua linea è scolpita nel vento e il motore stupisce per le sue prestazioni. Il nome, poi, non poteva non far breccia nel cuore di un ciclista”. Le tappe successive del tour hanno riguardato il reparto Classiche e le vetture di F1 Clienti, dove Nibali è rimasto letteralmente senza parole: “non avevo mai visto tante Ferrari di Formula 1 tutte insieme, è stato bello poter toccare con mano le vetture che hanno fatto la storia dello sport dell’automobile regalando grandi emozioni, come quelle che speriamo ci possa far vivere la Scuderia quest’anno.

nibali4 Non ho molto tempo per seguire le gare in diretta, ma mi documento sempre su come vanno le cose. Sono da sempre un grande appassionato di auto e di guida in pista”. Che non si prospetti un futuro sulle quattro per Nibali? “chissà, mi piacerebbe, ma ho ancora tante stagioni da vivere in bici prima e progetti più a breve termine, come ad esempio l’Olimpiade di Rio de Janeiro in agosto”.