Domenica 4 Dicembre

Torino e Lazio non si fanno male, all’Olimpico finisce con un pari che non serve a nessuno

Lapresse/Ferrari

Belotti sblocca dopo dieci minuti, Immobile sbaglia il rigore del raddoppio mentre Biglia fa centro fissando l’1-1 finale

Due squadre che si affrontano per ritrovare la vittoria e rilanciarsi in classifica, Torino e Lazio si sfidano per tornare a riassaporare il gusto del successo.

Lapresse/Ferrari

Lapresse/Ferrari

Sia Pioli che Ventura cambiano qualcosa nell’undici titolare, l’assenza più pesante è quella di Candreva tra i biancocelesti, sostituito da Felipe Anderson. Pronti via e il Torino trova il vantaggio con Belotti, abile a risolvere in rete una mischia creatasi davanti a Marchetti. Passano dieci minuti e i granata avrebbero l’occasione per il raddoppio, ma Immobile calcia alle stelle un rigore conquistato dallo scatenato Belotti. Passato il pericolo, la Lazio prova a rendersi pericolosa dalle parti di Padelli ma è sempre il Torino a sfiorare il gol con Immobile che va vicinissimo a riscattare l’errore dal dischetto. Pioli ne cambia due prima dell’intervallo, inserendo Milinkovic e Braafheid per Cataldi e Lulic.

LaPresse/ Marco Rosi

LaPresse/ Marco Rosi

I frutti del doppio cambio Pioli li coglie nella ripresa quando si presenta in campo un’altra Lazio. L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Parolo che con un grande sinistro al volo coglie il palo. I biancocelesti continuano a spingere e finalmente trovano il meritato pari con Biglia che trasforma un calcio di rigore conquistato dal neo-entrato Keita. Il Toro non ci sta e con Zappacosta. proprio all’ultimo secondo, sfiora il gol della vittoria. All’Olimpico finisce 1-1, un risultato che non serve a nessuno e allunga la serie negativa di entrambe le formazioni, che adesso devono cambiare marcia se vogliono centrare i propri obiettivi stagionali.