Domenica 4 Dicembre

Tim Cup: pokerissimo Milan, la finale adesso è realtà

LaPresse/Spada

Alessandria che si arrende allo strapotere rossonero, finisce 5-0 con doppiette di Romagnoli e Menez a cui si aggiunge l’acuto finale di Balotelli

Serviva un’impresa all’Alessandria ma come da pronostico non è arrivata. Il Milan fa un sol boccone dei grigi e stacca il pass per la finale di Tim Cup, da cui mancava da ben 13 anni, quando conquistò il trofeo ai danni della Roma.

Lapresse/Spada

Lapresse/Spada

Esce a testa altissima l’Alessandria nonostante il risultato di 5-0, un cammino sontuoso condito dalle vittorie esterne con Palermo e Genoa che fungono da ciliegine su un anno strepitoso. Sinisa Mihajlovic aveva chiesto attenzione e determinazione ai suoi giocatori e nessuno ha tradito, da Menez a Balotelli, passando per Alessio Romagnoli, trasformatosi in bomber proprio nella serata più importante per i rossoneri. Partita che si chiude già nella prima frazione, al ventesimo minuto è Menez che infila Vannucchi con un preciso diagonale che spegne la sua corsa all’angolino, emulato dopo quattro minuti da Romagnoli che mette in ghiaccio in risultato. Prima dell’intervallo c’è tempo per il tris sempre di Jeremy Menez che bagna il suo esordio stagionale da titolare con una splendida doppietta. Nella ripresa ci pensano ancora Romagnoli e Balotelli, al novantesimo, a mettere un punto esclamativo a questa qualificazione che non ridimensiona assolutamente l’Alessandria e i suoi fantastici tifosi, arrivati in più di diecimila a San Siro. Il Milan, dunque, torna in finale di Tim Cup dopo 13 anni, Mihajlovic può sorridere, il sogno di alzare un trofeo in stagione può continuare.