Domenica 4 Dicembre

Tennis-Caso Sharapova, Giovanni Malagò: “un fulmine a ciel sereno”

Piero Cruciatti / LaPresse

Giovanni Malagò commenta caso Sharapova e il suo annuncio di ieri in conferenza stampa

Il mondo del tennis e dello sport in generale è ancora sotto shock per l’annuncio di ieri in conferenza stampa di Maria Sharapova. La tennista russa ha ammesso di essere risultata positiva agli ultimi test antidoping effettuati durante gli Australian Open: un medicinale che assume ormai da 10 anni è entrato nella lista delle sostanze illegali dal 1° gennaio 2016 e la Sharapova, non avendo controllato la nuova lista, ha continuato ad assumerlo, risultando quindi positiva.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il caso di Maria Sharapova è un fulmine a ciel sereno anche se, associando lo scenario presente in Russia al suo problema, paradossalmente l’ipotesi era dietro l’angolo. Perchè ho scoperto che questo discorso riguarda altri atleti in diverse discipline“, queste le parole di Giovanni Malagò, presidente del Coni. “Questa storia fa riflettere, come e’ possibile che questo tipo di farmaco proibito lo prendessero atleti che fanno sport cosi’ diversi? Certo per l’atleta è un brutto colpo di immagine. La Sharapova è venerata oltre che la sua grandezza relativa ai risultati sportivi, che sono stati immensi. Mi dispiace, perchè quando succedono queste cose, di fatto è lo sport con i suoi simboli ed emblemi a perdere“, ha aggiunto il numero 1 dello sport italiano a margine della presentazione del Ciclopellegrinaggio.