Giovedi 8 Dicembre

Tennis, a giugno la prima udienza sul caso Sharapova

LaPresse/Reuters

A rivelarlo è il presidente della Federtennis russa, Shamil Tarpishchev, il quale sottolinea che non si tratta di un’informazione ufficiale

La prima udienza per quel che concerne il caso Sharapova potrebbe svolgersi a giugno. Dopo il fragoroso terremoto scoppiato a seguito delle rivelazioni della tennista siberiana, decisa nel dichiarare di essere risultata positiva al Meldonium dopo un test antidoping, adesso l’iter disciplinare è pronto a partire, con l’obiettivo di individuare la giusta pena per Maria. A indicare il periodo in cui dovrebbe tenersi l’udienza è il presidente della Federtennis russa, Shamil Tarpishchev, che alla Tass sottolinea di non trattarsi di un’informazione ufficiale ma di una sua personale opinione. La siberiana, risultata positiva al meldonium in occasione degli ultimi Australian Open, ha spiegato di non essere a conoscenza che la sostanza era stata inserita dalla Wada fra i prodotti vietati a partire dall’1 gennaio scorso ma rischia ora fino a 4 anni di squalifica.