Giovedi 8 Dicembre

Snowboardcross, Michela Moioli in estasi: “sognavo da tante notti la consegna del trofeo”

LaPresse/EFE

L’atleta bergamasca racconta le sue emozioni dopo la vittoria della Coppa del mondo di snowboardcross

Michela Moioli viene portata in trionfo da tecnici e compagni dopo la storica vittoria nella Coppa del mondo di snowboardcross. La bergamasca del Centro Sportivo Esercito è stata raggiunta in Spagna dalla famiglia e dal fidanzato Michele che l’hanno festeggiata insieme allo staff.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Quando sono stata eliminata in semifinale mi sono sentita come se mi fosse passata sopra un treno – spiega Michela Moioli  – fortunatamente la finale mi ha riconsegnato quel pizzico di fortuna che mi è mancata tante volte negli anni passati e ce l’ho fatta. Sono arrivata in Spagna con un buon vantaggio nei confronti della concorrenza, grazie alla grande stagione che ho disputato. Voglio ringraziare la Federazione, il Centro Sportivo Esercito e tutta la squadra per avermi assistito al meglio. Il titolo mi incentiva ulteriormente a far meglio in futuro, sono sempre stata fra le prime e la giornata odierna è la ciliegina sulla torta. Sognavo la consegna del trofeo da tante notti, sono stata ripagata per tutti i sacrifici sostenuti negli anni passati“. Moioli si sofferma sull’eliminazione in semifinale che poteva costarle caro: “non c’ero tantissimo di testa, sono partita male e ho continuato peggio, causa una spigolata che mi ha fatto perdere velocità. Devo consolidare molto l’aspetto psicologico, mi aspetta un gran lavoro in futuro per rafforzare questo aspetto. Ho le qualità per rimanere al vertice, credo di essermi impegnata tantissimo per migliorare fisicamente e tecnicamente, nonostante sia giovane il mio pensiero principale è allenarmi e fare questa disciplina. Più crescerò, più mi impegnerò“.