Giovedi 8 Dicembre

Mihajlovic si tiene stretto il Milan: “sempre avute palle e parola, stiamo costruendo il futuro”

LaPresse/Anastasi Davide

Sinisa Mihajlovic risponde con decisione alle voci che lo vedono dimissionario a fine stagione: “meglio del Milan non si sta in nessun posto”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

“E’ giusto dire le cose come stanno: ho un contratto con il Milan e penso si stanno costruendo delle basi per dei futuri successi con il Milan. Mi spiace che sia bastata una sconfitta per far tornare fuori nuovamente le solite voci sul mio futuro. Voci prive di fondamento, sono e siamo concentrati sulla prossima partita”, Sinisa Mihajlovic spazza via così le voci che lo vedono dimissionario a fine stagione. In collegamento a Milan Channel, l’allenatore rossonero, prova a far chiarezza sul suo futuro: “Certo che voglio continuare qui, dove si sta meglio che al Milan? Non finirò mai di ringraziare il Presidente Berlusconi e il dottor Galliani. Io sono qua – le parole di Mihajlovic riportate da Milan News – con la coscienza pulita e vado avanti a testa alta. Mi spiace, ripeto, che sia bastata una sconfitta per far tornare fuori queste voci. Io ho sempre avuto due cose in questo mondo: le palle e la parola, ho sempre mantenuto tutte e due. Prima di tutto sono un uomo, poi un allenatore, se qualcuno ha dubbi chieda agli altri presidenti: posso essere messo in discussione come allenatore, ma non come uomo”. Toni forti, idee chiare, Mihajlovic prova a tenersi stretto il Milan.