Sabato 10 Dicembre

Serena Williams risponde a Djokovic: “abbiamo gli stessi diritti e meritiamo lo stesso montepremi”

LaPresse/Reuters

La Williams si trova in disaccordo sulle dichiarazioni rilasciate da Djokovic in merito ad un maggiore montepremi per gli uomini rispetto a quello destinato alle donne

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Non si placa la polemica sull’uguaglianza di uomini e donne nel tennis. Dopo il polverone sollevato da Moore, direttore di Indian Wells dimessosi nella giornata di ieri dopo delle dichiarazoni poco felici sulla WTA, anche le dichiarazioni di Djokovic sulla necessità di maggiori guadagni per gli uomini rispetto alle donne, hanno destato scalpore. La tennista statunitense Serena Williams ha voluto rispondere alle parole di Djokovic, dichiarando: “non posso che dissentire con quanto detto da Djokovic. Tennisti e tenniste hanno gli stessi diritti e meritano lo stesso montepremi. Se Novak avrà una figlia femmina che giocherà a tennis, sono certa, che non sarà più di questo avviso. O forse le direbbe che un maschio merita più soldi di lei per il semplice fatto di essere un uomo? Una tennista si allena e gioca esattamente allo stesso modo e compie i medesimi sacrifici. Non é giusto mettere a confronto due sessi opposti e creare questa sorta di guerra. Ci sono state grandi generazioni di tenniste, come di tennisti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Andy Murray: “le donne meritano gli stessi trattamenti riservati agli uomini e non é vero che si vendono più biglietti nel circuito Atp. In un torneo combined, ad esempio, se giocano in contemporanea la Williams e Stakhovsky, tutti vanno a vedere l’americana”.