Venerdi 9 Dicembre

Sci, Pellegrino svela il segreto del suo successo: “circa 750 ore solo sugli sci”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Il 25enne valdostano accolto come un eroe al suo rientro in Italia, tra le braccia ecco la Coppa del Mondo sprint di fondo

Federico Pellegrino chiude la stagione nel migliore dei modi: con una bellissima vittoria nella gara a tecnica classica a Canmore. Prima vittoria in carriera in questa competizione per il 25enne valdostano che gli regala il globo di cristallo.

federico pellegrino Atterrato oggi a Malpensa con la Coppa del Mondo sprint di fondo stretta tra le braccia, Federico Pellegrino si gode lo storico successo, essendo il primo atleta non scandinavo a conquistare questo trofeo. “Il mio segreto? Circa 750 ore solo sugli sci – rivela l’azzurro – tanta professionalità, dall’alimentazione al riposo, e una gestione delle energie anche nei momenti meno lucidi: come nella campagna scandinava, dove ho sofferto i circuiti di Drammen e Stoccolma. Sono felice di aver dimostrato ai norvegesi che anche un ragazzo italiano di 25 anni, alto 170 centimetri e di 70 kg, può batterli sul loro terreno. So bene che nella prossima stagione saranno ancora più agguerriti. Ora non vedo l’ora di andare in vacanza e ripartire per pormi nuovi obiettivi, ci sono i Mondiali di Lathi dove c’è una sprint a tecnica libera, il mio pane, e nel 2018 i Giochi: voglio pensare a me e alla squadra, e ringrazio i tecnici a cominciare da Sepp Chenetti, al fisioterapista Erik e a tutti quelli che mi mettono nelle migliori condizioni per far bene. Non pensavo ad inizio stagione di vincere 3 volte come un anno fa, e dopo Planica ho cominciato davvero a credere di poter vincere il globo di cristallo”.