Sabato 10 Dicembre

Salone di Ginevra: Techrules presenta la AT96 e la GT96

Techrules, in occasione del salone internazionale dell’auto, svela una nuova concept con significativi aggiornamenti sulla propulsione elettrica

La casa automobilistica cinese Techrules approda al salone di ginevra proponendo una nuova concept car disponibile in due varianti, una stradale, la GT96 e un modello da pista, la AT96. Il look è totalmente avveniristico come da norma per le concept cars. Osservandola, la sensazione che si ha fin da subito è che la carrozzeria sia un unico armonioso body in carbonio scolpito attorno a sinuose curve aerodinamiche.

TechrulesGruppi ottici anteriori full led, grossi cerchi che si fondono con i muscolosi passaruota, vistoso alettone posteriore, portiere ad ali di gabbiano e monoscocca in carbonio fanno di questa concept una super sportiva a tutti gli effetti. La tecnologia adottata per la progettazione di queste due varianti, denominata TREV (Turbine-Recharging Electric Vehicle), è di fatto un sistema in serie di tipo range estender.
La AT96 (la sigla AT sta per Aviation Turbine) è dotata di una microturbina alimentata da carburanti liquidi come cherosene aeronautico, gasolio o benzina, mentre la GT96 (Gas Turbine), sfrutta biogas o metano. Entrambe le versioni della concept misurano 4,65 metri lunghezza, 2,03 di larghezza, 1,14 di altezza, mentre il peso è di 1.380 kg.

TechrulesLe vetture sono mosse da ben sei propulsori elettrici, ciascuno con un inverter dedicato. Anteriormente, ogni ruota è collegata a un singolo propulsore, mentre, al retrotreno, i propulsori dedicati ad ogni ruota sono ben due. Il pacco batterie ibride al litio-manganese, collocato al centro e raffreddato ad acqua, ha una capacità di 20 kWh. Infine, i componenti primari del sistema TREV, tra cui il generatore a microturbina, sono collocati nel sottotelaio posteriore. La microturbina alimenta un generatore che ha il compito di caricare il pacco batterie.

TechrulesQuesta configurazione hardware adottata da Techrules prevede la condivisione, da parte di turbina e generatore, di un medesimo albero che ruota alla velocità di oltre 96.000 giri/min. Il sistema pesa circa 100 kg escludendo motore e batterie. Techrules asserisce che il TREV può ricaricare le batterie in ogni situazione, sia durante la marcia sia con l’auto posteggiata, senza alcuna supervisione, anche di notte.

Per il ripristino totale della batteria tramite turbina servono 40 minuti circa. Per quanto concerne le prestazioni Techrules dichiara numeri straordinari. La vettura ha una potenza combinata di 1.044 CV, una coppia massima di 8.640 Nm, un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e una velocità massima di 350 km/h (autolimitata), per un consumo di carburante pari a 0,18 l/100 km. L’autonomia della supercar è di 150 km con la sola batteria, mentre con la turbina in funzione la stima è di oltre 2mila km con 80 litri di cherosene aeronautico o un altro carburante con lo stesso potere calorifico.