Lunedi 5 Dicembre

Salone di Ginevra 2016: luci ed ombre della manifestazione svizzera

LaPresse/Reuters

Cerchiamo di analizzare insieme luci ed ombre del Salone di Ginevra 2016, una delle migliori manifestazioni legate al settore automotive degli ultimi anni

Il Salone di Ginevra 2016 si sta rivelando un vero e proprio successo, confermandosi la manifestazione legata al settore automotive, meglio riuscita e più apprezzata degli ultimi anni. Dopo questa premessa, cerchiamo adesso di fare il punto su cosa ci è piaciuto del salone e su cosa proprio non abbiamo mandato giù.ragazze salone di ginevra  2016 (13)

Partendo dalle cose “belle”, non possiamo che menzionare immediatamente la carica di novità che ha letteralmente invaso la manifestazione svizzera. Tra le numerose novità spiccano certamente quelle ecosostenibili, come le vetture ibride ed elettriche proposte dal Gruppo Volkswagen, ma anche da Costruttori giapponesi come Toyota, Lexus, Nissan e Honda.ragazze salone di ginevra  2016 (14)

L’edizione 2016 del Salone elvetico si è distinta anche per la presentazione di nuove ed incredibili super car ed hypercar: stiamo parlando di gioielli affascinanti e potentissimi del calibro di Ferrari GTC4 Lusso, Aston Martin DB11, Lamborghini centenario e la strepitosa Bugatti Chiron da 1.500 CV. Come da tradizione, il Salone di è distinto per le bellissime ragazze che hanno accompagnato le novità di prodotto dei vari Costruttori.

Bugatti Chiron

Bugatti Chiron

Passando ai lati “negativi” non possiamo che essere molto dispiaciuti per l’assenza alla kermesse del brand Lancia, purtroppo privo negli ultimi anni di vere novità e destinato a scendere lentamente nell’oblio se il Gruppo FCA non cambierà la sua strategia in merito.

Nonostante sia passato davvero poco dallo scoppio dello scandalo relativo alle emissioni truccate del Gruppo Volkswagen, il polverano mediatico sembra praticamente scomparso, lasciando dietro di se molte ombre e probabilmente non una riflessione profonda su questo tema da parte dei principali Costruttori internazionali.

Infine al Salone di Ginevra, uno dei protagonisti indiscussi è stata la tecnologia, in particolare le soluzioni dedicate alla guida autonoma. Per carità, lo sviluppo tecnologico nel settore automotive è sempre una cosa positiva, ma nel prossimo futuro bisognerà prestare attenzione a non sacrificare il piacere di guida in nome della “comodità”.