Sabato 10 Dicembre

Rugby: Federazione italiana al fianco del Policlinico Gemelli

LaPresse/Alfredo Falcone

Gli Azzurri dell’Italrugby hanno poi portato doni e sorrisi ai piccoli pazienti dei reparti di Oncologia Pediatrica e di Neurochirurgia infantile dell’ospedale universitario

La Federazione Italiana Rugby e la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli hanno sottoscritto, mercoledì 9 marzo 2016, una convenzione biennale per la gestione di tutte le attività mediche di emergenza sanitaria e di Pronto soccorso  a favore del pubblico, degli atleti, dei loro accompagnatori e del personale in servizio connesse agli eventi internazionali organizzati dalla FIR a Roma.

Atleti e staff nella Nazionale italianaAlla firma della convezione, che ha avuto luogo presso il Policlinico Gemelli. sono intervenuti, il Direttore Generale Enrico Zampedri e il VicePresidente della FIR Antonio Luisi, accompagnato dal Manager della Squadra Nazionale Luigi Troiani e da una rappresentanza di atleti dell’Italrugby, con gli Azzurri Leonardo Ghiraldini, Luca Morisi ed Andrea Pratichetti, in raduno a Roma in questi giorni per preparare le ultime due gare dell’RBS 6 Nazioni 2016.

La Nazionale rappresenta una delle eccellenze sportive del nostro Paese – ha dichiarato il vice-presidente federale Luisi e riteniamo la collaborazione con il Policlinico Gemelli coerente con l’obiettivo di gestire ogni situazione relativa agli Azzurri al massimo livello possibile. Il Policlinico Gemelli è una struttura all’avanguardia e siamo entusiasti di poter proseguire in modo ancor più strutturato il percorso di collaborazione avviato in questi anni”.

La firma di questo accordo – ha dichiarato il Direttore Generale Zampedrici sta particolarmente a cuore perché suggella l’amicizia con la FIR ed è un riconoscimento ulteriore delle competenze e delle esperienze che il nostro team dell’Area di Rianimazione, Pronto Soccorso e Trauma Center, con in testa i professori Massimo Antonelli e Rodolfo Proietti, assicurano non solo agli atleti di eccellenza, ma a tutti i partecipanti, giovani e famiglie, che affollano le manifestazioni sportive che si svolgono tra lo Stadio Olimpico e il Foro Italico anche in altre importanti occasioni quali le partite di calcio della AS Roma negli scorsi anni e gli Internazionali di Tennis. Con l’occasione voglio ringraziare la FIR anche per l’attenzione e la sensibilità dimostrata in diverse circostanze verso i malati ricoverati al Policlinico Gemelli, in particolare verso i pazienti pediatrici con iniziative di solidarietà realizzate con ammirevole discrezione”.

Dopo la firma della convenzione, gli atleti dell’Italrugby hanno fatto visita ai piccoli pazienti nei reparti di Oncologia Pediatrica e di Neurochirugia Infantile del Gemelli, portando doni e sorrisi ai bimbi ricoverati e ai loro familiari.