Giovedi 8 Dicembre

Rio 2016, Giovanni Malagò ottimista: “lavoro di qualità!”

LaPresse/ALFREDO FALCONE

Giovanni Malagò soddisfatto dei risultati ottenuti finora dallo sport italiano in vista delle Olimpiadi di Rio 2016

Le Olimpiadi di Rio 2016 si avvicinano sempre più. C’è chi ancora lotta per conquistare un importante pass per volare in Brasile il prossimo agosto, chi invece ha già un posto assicurato lavora sodo per arrivare in perfetta forma ai prossimi Giochi Olimpici. Giovanni Malagò, a margine della premiazione delle benemerenze del Comitato Olimpico della Lombardia si è dichiarato soddisfatto dei risultati ottenuti finora dallo sport azzurro.

LaPresse/Luca Prizia

LaPresse/Luca Prizia

In proiezione abbiamo un numero di atleti superiore a quello del 2008 e del 2012, nonostante ogni anno sia più difficile qualificare gli atleti, quindi vuol dire che il lavoro è di qualità. E’ chiaro che la differenza la faranno le squadre ancora impegnate nelle qualificazioni. Penso alla pallavolo femminile, alla pallanuoto e alla pallacanestro maschile. Le aspettative sono riuscire a fare quello che si è fatto a Londra, tenendo presente che nel programma olimpico non ci sono gare come il fioretto femminile a squadre e la sciabola maschile, quindi almeno quelle medaglie non si possono rivincere“, ha dichiarato il presidente del Coni.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

A Rio ci saranno delle discipline in cui a Londra si è fatto meno bene e in cui speriamo di ottenere qualche cosa in più. Ad esempio dal ciclismo per quello che ha fatto recentemente, penso onestamente che nel tennis qualcosa debba uscire, e la stessa atletica ha prospettive diverse. Poi ci sono tremila variabili che possono incidere sui risultati finali. Nessuno si porta la medaglia da casa ma non vale solo per gli italiani“. Infine impossibile parlare del portabandiera azzurro: “avevamo detto di aspettare la Giunta di aprile (prevista per il 23, ndr) per correttezza e rispetto, abbiate ancora pazienza“, ha concluso Malagò.