Sabato 10 Dicembre

Riciclaggio e affari con un narcotrafficante, per Benzema non c’è pace!

Il calciatore francese Karim Benzema avrebbe acquistato un ristorante in zona Champs Elysees insieme a un narcotrafficante

Nuovo guaio per l’attaccante del Real Madrid e della nazionale francese Karim Benzema. Dopo le presunte notti bollenti con un trans e l’intercettazione telefonica che lo vedeva coinvolto nel ricatto in merito al sex tape di Valbuena, il giocatore dei blancos finisce nuovamente al centro di una polemica. Come riporta la Gazzetta dello Sport, Benzema sarebbe finito in prima pagina su Liberation per aver acquistato un ristorante insieme a un trafficante di droga che avrebbe tentato di riciclare denaro sporco. Il calciatore nel 2014 aveva preso in considerazione l’acquisizione di un locale nei pressi degli Champs Elysees. Il prezzo era stato più che conveniente, vista la zona in cui si trovava il ristorante: circa 1,45 milioni per 300 metri quadrati. Viene quindi inaugurato il “Cosy“. Ma qualcosa agli inquirenti non torna, il prezzo è troppo basso: allertati da questa stranezza, tramite una serie di intercettazioni, le forze dell’ordine sono arrivate a individuare tra gli intermediari anche un trafficante che avrebbe tentato di riciclare del denaro sporco, proveniente dallo spaccio di droga. Benzema quindi sarebbe stato ascoltato come persona informata sui fatti, ma secondo quanto rivela il quotidiano francese non sarebbe sotto inchiesta.