Mercoledi 7 Dicembre

Pruzzo, che attacco alla Roma: “Pjanic se l’è fatta sotto, Dzeko è inutile”

ERIC BRETAGNON

L’ex attaccante della Roma Roberto Pruzzo, attacca senza mezza misura Edin Dzeko e Miralem Pjanic: parole di fuoco contro i due bosniaci di Spalletti

Da un centravanti all’altro, perché il termine ‘bomber’ in questa stagione sembra proprio non riuscire a calzare addosso a Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco ieri è stato protagonista dell’ennesimo clamoroso errore: stop e tiro a tu per tu con Keylor Navas, palla che non di avvicina nemmeno alla porta (distante circa quattro metri) ma termina al lato e anche di un bel po’. Mani nei capelli, disperazione. “Pjanic se l’è fatta sotto come di consueto nelle partite che contano. Il livello tecnico della squadra è più basso di quello che pensiamo. I principali protagonisti dell’uscita dell’Europeo della Bosnia sono stati proprio Pjanic e Dzeko e questo è un dato di fatto. Ieri abbiamo visto la stessa cosa in Champions con la Roma. Ci sono calciatori che – le parole di Roberto Pruzzo, ex attaccante giallorosso, rilasciate a Rsdio Radio e riportare da TuttoMercatoWeb.com – per quello che guadagnano dovrebbero rendere molto di più e che invece poi vanno in campo e non giocano. Comunque Dzeko lo ha messo in campo lo stesso Spalletti e quindi in questo senso non può criticare nessuno se non se stesso. Il valore di Navas è incredibile, perché aggredisce gli attaccanti e li fa sbagliare. Detto questo però Dzeko dovrebbe giocare più per i compagni e non riesce neanche a fare questo. E’ un problema che si aggiunge agli altri problemi. E’ poco duttile e poco capace anche di tenere la palla in alto. Se non fa gol diventa inutile. E’ vero che Ramos è un armadio ma lui fa troppo poco. Spalletti ha la responsabilità di averlo messo in campo, è stata una scelta sbagliata”.