Sabato 3 Dicembre

Panchina Italia, Donadoni apre alla Nazionale: è lui in pole per il dopo Conte

LaPresse/Massimo Paolone

Dopo i rifiuti di Ranieri, Mancini e Capello, la FIGC incassa le parole di aperture di Roberto Donadoni verso il ruolo di commissario tecnico della Nazionale

LaPresse/Anastasi Davide

LaPresse/Anastasi Davide

Dopo i gran rifiuti (da Ranieri a Mancini passando per Capello), c’è anche chi strizza l’occhio alla panchina della Nazionale. Ufficializzato l’addio di Antonio Conte alla fine del prossimo campionato Europeo, la FIGC ha già iniziato a sondare diversi nomi per la sua successione. E se in molti non sembrano poi così affascinati dalla possibilità di sedere sulla panchina azzurra, così non sembra di Roberto Donadoni: “Con i se e i ma non si fa nulla, la cosa fondamentale è che ci sia la massima chiarezza e correttezza. Tutto – le affermazioni di Donadoni a Rai Sport – può accadere, ma ci deve essere trasparenza. Se mai dovessi essere chiamato sulla panchina della Nazionale, il primo a saperlo sarebbe Saputo”. Parole dunque,, che lasciano aperte più di uno spiraglio per l’approdo di Donadoni come Commissari Tecnico della Nazionale: se il matrimonio si concretizzasse, si tratterebbe di un ritorno. L’attuale allenatore del Bologna, infatti, ha guidato la selezione azzurra dal luglio 2006 al giugno 2008.