Martedi 6 Dicembre

Omologazione e licenza in tasca: adesso il Mugello può accogliere la Formula 1

La Fia ha rilasciato all’autodromo del Mugello la licenza di grado 1 che permetterà al cirucito toscano di ospitare le gare di Formula 1

Nonostante la situazione di stallo che sta vivendo il Gp di Monza e che mette in dubbio la sua permanenza nel calendario di Formula 1, il mondo motoristico italiano può sorridere per il rinnovo dell’omologazione internazionale nonché della licenza di grado 1 attribuita al circuito del Mugello. Da questo momento in poi, dunque, l’autodromo toscano potrà ospitare qualsiasi competizione automobilistica, comprese le gare di Formula 1. Grande soddisfazione da parte del delegato Fia, Roland Bruynseraede, rimasto piacevolmente sorpreso dal miglioramento di alcune componenti del circuito, nonché dagli interventi in materia di sicurezza che ne hanno aumentato sia quella attiva che passiva in pista. Il Mugello quindi potrebbe tornare ad ospitare la massima serie automobilistica internazionale, dopo l’unica sessione di test andata in scena nel maggio del 2012. Da quel momento in poi le strade si son separate, ma adesso la speranza è che tornino ad incrociarsi di nuovo, Ecclestone permettendo.