Lunedi 5 Dicembre

Napoli-Juventus, polemica infinita. Il fratello di Higuain: “arbitraggio? Mi viene da pensar male…”

LaPresse - Gerardo Cafaro

Parole destinate ad alzare una nuova battaglia mediatica tra Napoli e Juventus. Il fratello-agente di Higuain ammette: “Juventus aiutata nel momento più importante”

Cafaro/Lapresse

Cafaro/Lapresse

Una polemica tricolore, destinata a infiammarsi sempre più con l’avvicinarsi della fine del campionato. Tra Juventus e Napoli è battaglia sul campo e guerra mediatica fuori, con Sarri e Allegri a dirigere l’orchestra. Il gioco della parti. Dopo le decisioni arbitrali che hanno favorito la Juventus nel derby con il Torino, dall’ambiente nerazzurro si alza forte il coro di protesta. “Rizzoli? Credo sempre nella buona fede di tutte le persone che sono nel calcio perché non è giusto parlare male di una squadra come la Juventus che non ha responsabilità. Però, non credo che una squadra forte come la Juventus abbia bisogno di tanti aiuti in un momento così importante della partita. Il pareggio di Lopez è evidente, il guardalinee era perfettamente in linea e sul 2-2 e con un uomo in meno non so come finisce il match. Mi fa pensare un po’ male, ma Dio guarda tutto e sono fiducioso. Giocando questo calcio il Napoli può arrivare ovunque e deve essere più forte di ogni cosa, deve pensare di arrivare fino alla fine del campionato con le sue forze e provare a vincere”, parole destinare a fare ancora più rumore perché a pronunciarle – nel corso della trasmissione Si Gonfia la Rete condotta da Raffele Auriemma su Radio Crc – è niente di meno che Nicola Higuain, fratello del Pipita. Un battaglia, in campo e fuori, destinata a proseguire. E senza esclusioni di colpi…