Domenica 4 Dicembre

MotoGp, Vinales preoccupato: “non mi sentivo per niente a mio agio sulla moto”

LaPresse/EFE

Il pilota spagnolo della Suzuki racconta quali sono stati i motivi che lo hanno portato a concludere la gara in sesta posizione

Dopo una fase pre-stagionale in cui aveva stupito in sella alla sua Suzuki, Maverick Vinales sembra essersi un pò perso durante il Gp del Qatar, chiuso con un anonimo sesto a ben quindici secondi di distacco da Lorenzo.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

I motivi che hanno frenato il pilota spagnolo sono stati sia una partenza alquanto lenta, sia la mancanza di velocità in rettilineo, la quale non gli ha permesso di liberarsi della Honda di Daniel Pedrosa. “Purtroppo per me è stato impossibile sorpassare Dani, perché andava più forte di me sul rettilineo. Ci mettevo tutto il rettilineo a coprire il gap, ma poi lui scappava subito di nuovo. Comunque resta una gara importante perché ci ha permesso di raccogliere tanti dati e perché sembra che abbiamo tutto per essere veloci, ma dobbiamo migliorare ancora. Il problema è che durante la gara avevo davvero poco grip e mi sentivo poco a mio agio sulla moto. Questo è strano perché nel warm-up le sensazioni erano davvero ottime, quindi dovremo guardare bene i dati per capire cosa è successo.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Lavorerò duramente in vista dell’Argentina, perché alla fine ho preso solo 14 secondi anche se mi sentivo davvero a disagio sulla moto, quindi penso che sia possibile fare meglio. Sicuramente dobbiamo provare a trovare più grip al posteriore in gara, purtroppo al momento riusciamo a fare il tempo solo per qualche giro, ma dopo 22 la musica cambia. Comunque – conclude Vinales – sono sicuro che se troveremo più grip lotteremo con i migliori“.